Ansia, Fobie, Depressione

I disturbi di ansia sono caratterizzati da un’ansia eccessiva: la persona vive in uno stato di allarme costante che le impedisce di svolgere le sue attività. Il disagio che solitamente viene riportato può essere attribuito all’attacco di panico, all’agorafobia, all’ansia sociale o alle fobie specifiche.
Le cause possono essere molteplici: da problemi sul lavoro, ai conflitti di coppia, alle difficoltà in famiglia o esistenziali.
Riconoscere i sintomi legati all’ansia rappresenta il primo passo per ridurre il senso di disagio sperimentato e l’intensità dei sintomi. Chiedere l’aiuto professionale in questi casi risulta fondamentale per evitare che i sintomi si cronicizzino, compromettendo la vita del paziente in maniera significativa, e favorire il benessere della persona. Nel corso delle consulenze la persona impara a identificare le singole sensazioni fisiche, a ricondurle alla circostanza che le ha scatenate e a ridurre così l’intensità dei sintomi. Col tempo la persona riesce a gestire al meglio l’ansia, muovendosi con maggiore flessibilità verso ciò che per lei è importante.

Spesso associata all’ansia, la depressione si caratterizza per la presenza di umore depresso e/o significativa diminuzione di interesse o piacere per tutte o quasi tutte le attività per la maggior parte del tempo durante quasi tutti i giorni.
Il terapeuta cognitivo comportamentale aiuta la persona:

  • nell’identificare i pensieri che emergono e le emozioni associate (problem solving);
  • nel riconoscere i comportamenti che mantengono i sintomi depressivi;
  • ristabilire i livelli di attività antecedenti, riprogrammando attività piacevoli;
  • riprendere le relazioni amicali attraverso il training di abilità sociali;
  • a prevenire eventuali ricadute riconoscendo i sintomi appena si manifestano e gli stimoli che possono innescarli.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*