Mindfulness e Benessere

Nata alla fine degli anni Settanta per aiutare le persone affette da dolore cronico ad opera di Kabat-Zinn, la Mindfulness è stata nel corso degli anni adattata e riadattata alle diverse esigenze delle persone tanto da essere usata in diversi contesti: dalla clinica alla scuola al lavoro fino a essere impiegata nelle palestre. Kabat-Zinn descrisse la mindfulness come “il porre attenzione in un modo particolare: intenzionalmente, nel momento presente e in modo non giudicante”…vi starete chiedendo cos’è quindi la mindfulness…per comprenderlo a pieno ritengo che vada sperimentata sulla propria pelle perché solo così si è in grado di cogliere quello che le parole tentano di spiegare. La mindfulness è uno stato che cerchiamo di coltivare per svolgere al meglio le nostre attività, non essere condizionati dai pensieri o dalle emozioni che talvolta ci agganciano, facendoci perdere di vista l’obiettivo che stiamo seguendo. Quali sono dunque i benefici che genera la Mindfulness?

  • La riduzione dello stress;
  • un aumento del benessere;
  • una maggiore capacità di padroneggiare le situazioni difficili e stressanti della vita;
  • un maggiore capacità nella gestione dei conflitti e dei problemi;
  • un incremento dell’accettazione e della pazienza nei confronti del proprio stato di malattia o delle proprie condizioni psicofisiche;
  • una maggiore serenità che contrasta le emozioni e i vissuti distruttivi all’insegna della self-compassion e della compassione per l’altro.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*